Eventi realizzati

“TEITI DE ZENA”
Mostra di Giorgio Spano.

E’ stata inaugurata sabato 11 maggio 2019 alle ore 17, presso la Commenda di Prè, la nuova mostra di Giorgio Spano, TEITI DE ZENA (Tetti di Genova).
Il ricavato sarà devoluto al Fondo Tumori e Leucemie del Bambino e al Centro Per Non Subire Violenza Onlus.
E’ dal lontano 1973 che Giorgio Spano, per qualche tempo ospite di amici nel cuore del Centro Storico di Genova, racconta per immagini le emozioni suscitategli dai tetti degli antichi edifici circostanti, idea che oggi si è rivelata vincente essendosi felicemente concretizzata nella interessantissima mostra “TEITI DE ZENA”.
Visitando tale esposizione, notiamo con stupita ammirazione come anche poveri elementi costruttivi hanno saputo trovare, nell’animo sensibile del nostro artista, un fertile terreno su cui attecchire per farci sentire la loro intima voce.
Ed è un grande piacere che ritroviamo, dopo il successo riscosso con la sua mostra sulle Edicole Mariane tenuta nel 2008 alla Commenda di Pré, lo Spano di sempre, l’acuto osservatore degli aspetti di una Genova nascosta, il pittore delle umili cose alle quali assegna un ruolo da protagoniste per metterle al riparo da un anonimato in cui rischierebbero di essere confinate.
Ogni dipinto ci fa scoprire una dimensione poetica del centro storico da due diversi punti di vista: una veduta resa con un nitido disegno a china su fondo bianco e un angolo suggestivo raffigurato con una pennellata morbida e con colori chiari e luminosi, in una originalissima duplicità di visione”
Si! Per Giorgio Spano la vita è sorprendente e incredibile, in tutte le sue alternanze e vicissitudini. Ed è facile lasciarsi trascinare dalle sue idee di bellezza, di armonia, di amicizia. La vita lo ha segnato, sin dalla primissima infanzia. A 8 mesi la poliomelite ha reso la sua crescita difficile, complicata. Ma non lo ha mai scoraggiato, anche se i suoi movimenti sono sempre stati più lenti. La sua forza interiore e il suo ottimismo lo hanno portato a lavorare tanto (si alzava alle 5 del mattino per andare a svolgere il suo lavoro di impaginatore in una tipografia) e a disegnare tanto e incredibilmente bene. La realtà può rappresentarla alla perfezione, come una fotografia. Tuttavia la sua realtà è un’altra, non è statica, non è mera rappresentazione tecnica, è l’esplicitazione del suo pensiero che guarda avanti, che propone, che non si arrende.
Ed è anche una realtà vissuta con generosità: donerà il ricavato a due associazioni, una che aiuta le donne vittime di violenza e l’altra che lotta contro i tumori e la leucemia del bambino.

“Non permettere alla violenza di portarti al capolinea. E’ ora di scendere”

Parte la nuova campagna di comunicazione del Centro per Non Subire Violenza sui mezzi pubblici.

L’obiettivo è sensibilizzare i cittadini genovesi a riflettere sulla violenza contro le donne e raggiungere quelle donne che stanno subendo ma che non hanno il coraggio di chiedere aiuto”

Il Centro per non subire violenza Onlus (da U.D.I.) dal 1 marzo al 31 marzo farà partire una campagna di sensibilizzazione e informazione sugli autobus, sulle linee metropolitane e sui taxi.

Sugli autobus, la metro e i taxi verranno messi alcunii volantini (come l’allegato). L’obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini genovesi a riflettere sulla violenza contro le donne e di poter raggiungere quelle donne che stanno subendo ma che non hanno il coraggio di chiedere aiuto.

Il volantino raffigura una mappa della linea metropolitana: sullo sfondo un volto di donna, sul quale viene segnata la linea del cambiamento, cioè il percorso da intraprendere per uscire dalla violenza che inizia dalla ribellione della donna alla situazione, la presa di coraggio e l’assunzione di una decisione: uscire dalla violenza. Le donne che si rivolgono al Centro sono coraggiose perché, nonostante il trauma subìto che genera isolamento e confusione, decidono di non arrendersi e provano a ricominciare partendo dalla propria forza ed autodeterminazione.“
Il Centro le accoglie, le accompagna e le appoggia nella loro rinascita con incontri di sostegno personale, consulenza legali, gruppi di auto-aiuto e genitorialità, laboratorio teatro-terapia, orientamento al lavoro. Le ospita, se è necessario, nella Casa Rifugio ad indirizzo segreto. Alle donne e soltanto a loro, appartiene la risolutezza e l’energia con cui ridefiniscono la destinazione del loro viaggio. Insomma, cambiare destinazione si può.“

Sabato 9 marzo il nostro Centro Antiviolenza ha partecipato alla Tavola Rotonda dalle ore 15 con l’operatrice Chiara Panero.

 

In questi anni il nostro Centro Antiviolenza, in collaborazione con il Teatro dell’Ortica, ha avviato un laboratorio di Teatro-terapia aperto sia alle donne vittime di violenza che alla cittadinanza. La nostra operatrice Romina Soldati affianca e sostiene le donne, con colloqui individuali, nel percorso di pre-inserimento nel gruppo laboratoriale.
Abbiamo partecipato al Convegno “Sono sbucata fuori dall’ombra all’improvviso” con la nostra operatrice Alessandra Montanini che parlerà della metodologia del Centro Antiviolenza.

Sabato 15 Dicembre ore 21,00 nell’Abbazia di San Bernardino (Mercato del Carmine) il coro Canto Libero diretto dal maestro Gianni Martini presenta il suo primo CD.

Acquistando il CD parte del ricavato verrà devoluto al Centro per non subire violenza ONLUS (da U. D. I.) per sostenere il progetto di alternanza Scuola-Lavoro “Mettiamoci in gioco contro la violenza”.

Gianni Martini chitarrista di Giorgio Gaber dal 1984 fino agli ultimi due album. Il suo percorso professionale inizia il 1972 con il gruppo dei Delirium di Ivano Fossati. Nel corso degli anni ha collaborato con: Arisa, Samuele Bersani, Claudio Bisio, i comici Luca e Paolo, Luciana Littizzetto, Paolo Jannacci, Neri Marcore’, Enzo Iacchetti, Rosanna Casale, Rocco Pappaleo, Paolo Rossi, Enrico Ruggeri e con tanti altri artisti e cantanti di successo.
Il coro Canto Libero è composto da 40 elementi. Il loro repertorio comprende autori, gruppi italiani e stranieri (anni 60-70) da Lucio Battisti all’Equipe 84, ai Giganti, ai Dik Dik, da Ray Charles a John Lennon.
Il progetto di alternanza Scuola-Lavoro (progetto pilota) “Mettiamoci in gioco contro la violenza” (da ottobre 2018 a maggio 2019) coinvolge gli alunni delle classi terze dell’istituto Nautico San Giorgio. Gli studenti, in seguito ad una formazione in aula di 20 ore, potranno fare un’esperienza di peer-education proponendo laboratori ludici-esperienzali in scuole elementari e medie. Gli argomenti trattati sono: gli stereotipi sociali e culturali di genere, gestione delle emozioni nelle relazioni interpersonali, riconoscere la violenza e gestione del conflitto. I ragazzi saranno formati e affiancati in questo percorso dalle operatrici del Centro Antiviolenza.

In vista della giornata mondiale contro la violenza sulle donne del 25 novembre, diversi sono gli eventi istituzionali ai quali il Centro Per Non Subire Violenza è stato invitato, ecco il calendario:

– 22 novembre 2018:  #panchinerosse. Prosegue il progetto comunale – partito lo scorso anno con la prima panchina nel giardino della biblioteca Berio – coordinato con gli assessori alle pari opportunità dei nove municipi che si attivano per colorare le panchine nei rispettivi municipi. le panchine saranno inaugurate a Brin, in Via Fillak e al Porto Antico.

– 23 novembre 2018, dalle ore 9.30 alle 12, in Galleria Mazzini: evento organizzato con la partecipazione di diverse scuole per sensibilizzare sulla violenza di genere.

– 23 novembre 2018, ore 16.30, salone del Municipio Bassa Val Bisagno, Piazza Manzoni: incontro pubblico per sensibilizzare la cittadinanza sulla violenza di genere.

– 23 novembre 2018, ore 15, aula magna del Tribunale di Genova: convegno sulla violenza di genere.

 

 

 

IL FILO ROSSO CI UNISCE

camminiamo insieme per combattere la violenza

RECCO E CAMOGLI UNITE CONTRO AL VIOLENZA!

DOMENICA 25 NOVEMBRE 2018 ALLE ORE 11 UN CAPO DEL FILO PARTRA’ DAL MUNICIPIO DI RECCO E, ALLA STESSA ORA, L’ALTRO CAPO DEL FILO PARTIRA’ DAL MUNICIPIO DI CAMOGLI PER UNIRSI IN UN UNICO FILO A META’ STRADA.

L’UNIONE FA LA FORZA!

 

 

Sabato 24 novembre, ore 16, Palazzo della Meridiana (Salita San Francesco, 4)

Inaugurazione della mostra fotografica “Il Rumore del silenzio”

La mostra documenta la partecipazione delle donne, che si sono rivolte al nostro Centro, ai laboratori di teatro terapia svolti in collaborazione con il Teatro dell’Ortica. Alle ore 17,30 seguirà una performance rappresentativa dei laboratori di teatro-terapia che sono condotti da Anna Solaro, teatro- terapeuta e da Romina Soldati, operatore pedagogico-teatrale ed educatrice del Centro. Momento intenso ed emozionante che verrà concluso con un brindisi augurale. L’obiettivo della mostra è quello di valorizzare, con i contributi artistici di un gruppo di fotografi coordinati dalla fotografa Perla Franca Lombardi, i percorsi di teatro-terapia che il nostro Centro offre alle donne che vogliono superare le dinamiche e i danni provocati dalle relazioni violente su di loro e sui loro bambini.
Scatti emozionanti, immagini intense documentano questo percorso svolto in collaborazione con il Teatro dell’Ortica.

I fotografi hanno presenziato ad alcuni momenti dei laboratori e potuto immortalare le emozioni e le reazioni che il corpo rimandava al racconto dei loro vissuti tragici.

La mostra fotografica, nel percorso, rappresenta un esito e un punto di partenza, un finale rovesciato. Le donne si sono viste e ri-viste negli scatti dei fotografi, alcune di loro per la prima volta e hanno espresso considerazioni: “Non immaginavo di essere così” sono state alcune delle parole che hanno accompagnato lo sguardo verso di sé.

La mostra proseguirà nel palazzo della Meridiana fino al 27 novembre con il seguente orario:

Feriali 11 – 19; sabato e domenica 12 – 19; lunedì chiuso.

Dal 28 novembre al 10 dicembre la mostra si sposta nella galleria della Biblioteca Berio, in Via del Seminario, 16 – Genova, con il seguente orario:

da Lunedì a Sabato 8- 19, domenica chiuso.

La mostra è patrocinata/sponsorizzata da:

Regione Liguria
Comune di Genova
Palazzo della Meridiana
Biblioteca Berio
Dopo Lavoro Ferroviario – Associazione Nazionale
Istituto Nazionale Assistenza Trasporti – INAT
HDI Assicurazioni

 

 


VENERDI’ 16 NOVEMBRE ALLE ORE 18.30 PRESSO LA SALA POLIVALENTE DI RECCO

LA CAMPIONESSA DI SAVATE FEDERICA ALI’ CI MOSTRERA’ ALCUNE TECNICHE DI AUTODIFESA.

L’INGRESSO E’ AD OFFERTA LIBERA.

 

MERCOLEDI’ 14 NOVEMBRE PRESSO LA SALA DELLE COMPERE DI PALAZZO SAN GIORGIO

“ADOLESCENTI, VIOLENZA, DISCRIMINAZIONE: BULLISMO, CYBERBULLISMO E “DATING VIOLENCE”. LABORATORIO DI DISCUSSIONE E CONFRONTO”.

L’INCONTRO INTENDE ESSERE UN MOMENTO DI CONFRONTO TRA GLI ATTORI DI MAGGIOR COMPETENZA ED ESPERIENZA NELL’AMBITO DELLA TUTELA DEL MONORE, APPORTANDO UNA VISIONE MULTIDISCIPLINARE DEI PRECITATI FENOMENI, OLTRE A RAPPRESENTARE UN’OCCASIONE PER RAFFORZARE LA RETE ATTA AL CONTRASTOA  LLA PREVENZIONE DI QUESTE FORME DI VIOLENZA E ATTI DISCRIMINATORI.

PER IL CENTRO PER NON SUBIRE VIOLENZA INTERVERRA’ LA NOSTRA OPERATRICE LINDA FABBRI.

 

 

Giovedì 25 ottobre presso il Chiostro del Museo di Sant’Agostino è stata inaugurata la mostra collettiva di 38 pittori coordinati da Renata Soro.

Il tema della mostra sono baci, abbracci, sguardi in bianco e nero per sottolineare che la vita non è sempre tutta colorata. Verrà allestita una parete di 38 piccoli dipinti, ognuno riguardante un bacio o un abbraccio cinematografico rivisitato dall’autore per simboleggiare i gesti di intimità negati o sbiaditi dal dolore, offerti alle donne che si rivolgono al centro per non subire violenza. Il desiderio dell’iniziativa è quello di risarcire simbolicamente la loro sofferenza. Il tocco di rosso inserito in ogni dipinto rappresenta un augurio di rinnovata energia e risalita verso una nuova vita a colori fatta di consapevolezza e speranza. I dipinti saranno messi in vendita e il ricavato sarà interamente devoluto al Centro.

Domenica 28 ottobre dalle ore 11.30 performance e aperitivo.

 

 

SAVE THE DATE: 24, 25 E 26 OTTOBRE

Anche quest’anno il Centro Per Non Subire Violenza partecipa alla campagna di sensibilizzazione sulla violenza di genere avviata dalla Polizia di Stato “QUESTO NON E’ AMORE”. Questa mattina alcune nostre operatrice erano davanti al Mercato di Dinegro dove c’è il camper della Polizia e dove è stato allestito uno spazio per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della violenza di genere e per ottenere tutte le informazioni sui servizi offerti dal Centro.

Le nostre operatrici ci saranno anche domani, 25 ottobre, e venerdì 26 ottobre dalle 9 alle 13.

 Mercoledì 17 ottobre ai Giardini Govi ci sarà un evento per promuovere i diritti delle bambine e delle ragazze alla libertà e all’istruzione. Il Nostro Centro sarà presente a sostegno dell’iniziativa e le nostre Operatrici vi aspettano all’info point dove sarà possibile avere informazioni sui servizi offerti dal Centro e raccogliere fondi. Inoltre, la nostra operatrice, Dott.ssa Chiara Panero, interverrà al dibattito illustrando le dinamiche della violenza in famiglia, dell’impatto sui bambini e le bambine (violenza assistita) e di come riconoscere i segnali della violenza subita.

Arenzano dice “no” alla violenza di genere: insieme si può!

Una serie di iniziative promosse da Donna Oggi in rete con le associazioni sportive di Arenzano per contribuire alla diffusione, soprattutto tra i giovani, di un modello positivo di relazione tra i sessi incentrato sul rispetto reciproco.

SABATO 29 SETTEMBRE 2018 DALLE 14 ALLE 20

AL PORTO ANTICO (PIAZZA DELLE FESTE) CI SARA’ UN EVENTO DI INDOOR CYCLING: IL NUOVO MODELLO DI ATTIVITA’ SU BIKE STAZIONARIA.

L’EVENTO E’ ORGANIZZATO DAL COORDINAMENTO REGIONALE DI INDOOR CYCLING & FITNESS FEDERATION E SI ARTICOLERA’ IN 5 RIDES DI GROUP CYCLING CONDOTTE DA MASTER PROVENIENTI DA DIVERSE REGIONI.

PER INFO E PRENOTAZIONI CONTATTATE IL NUMERO 346 5199120.

IL CENTRO ANTIVIOLENZA REGALERA’ AD OGNI PARTECIPANTE UNA SPILLA CON SCRITTO: “INSIEME CONTRO LA VIOLENZA” CHE VERRA’ INDOSSATA ANCHE DA TUTTI I MEMBRI DELLO STAFF.

IL RICAVATO DELL’EVENTO SARA’ DEVOLUTO AL NOSTRO CENTRO ANTIVIOLENZA E VERRA’ UTILIZZATO PER FAR RIPARTIRE LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA “VIAGGIARE SULLA LINEA DEL CAMBIAMENTO” SU BUS E METROPOLITANE .

IL CENTRO ANTIVIOLENZA SARA’ PRESENTE ALL’EVENTO CON UN INFO – POINT DOVE LE NOSTRE VOLONTARIE VI DARANNOINFORMAZIONI SUL CENTRO E SUI SERVIZI CHE OFFRE

 

VENERDI’ 14 SETTEMBRE DALLE 9:15 ALLE 12: 30

E SABATO 15 SETTEMBRE DALLE 14:30 ALLE 18:30

PRESSO LA COOP DEL CENTRO COMMERCIALE “IL MIRTO” DI CORSO DE STEFANIS CI SARA’ LA RACCOLTA DI MATERIALE DI CANCELLERIA IN FAVORE DEL CENTRO PER NON SUBIRE VIOLENZA.

VENERDI’ 22 GIUGNO 2018 ALLE ORE 21

IL CENTRO PER NON SUBIRE VIOLENZA ONLUS (DA UDI), IN COLLABORAZIONE CON IL CINEMA AMERICA (VIA COLOMBO 11) , ORGANIZZA LA PROIEZIONE DEL FILM (LEONE D’ARGENTO E LEONE DEL FUTURO ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA)

“L’AFFIDO – UNA STORIA DI VIOLENZA -” .

 

Il regista, XAVIER LEGRAND, attraverso un lungo lavoro di ricerca, seguendo le attività del giudice, intervistando avvocati e poliziotti e seguendo un gruppo di aiuto per uomini violenti, è riuscito a focalizzare l’attenzione sulla complessità della violenza domestica e della violenza assistita.

Nel quotidiano le operatrici e le avvocate del Centro si trovano ad affrontare situazioni simili alla storia raccontata nel film.

Il Centro sarà presente alla proiezione del film e ne consiglia la visione, augurandosi una grande partecipazione da parte della cittadinanza per poter comprendere meglio le dinamiche della violenza domestica.

SABATO 19 MAGGIO 2018 PRESSO LA SALA CONSILIARE DEL COMUNE DI RECCO SI TERRA’ IL CONVEGNO

“VIOLENZA: LE PAROLE PER (NON) DIRLA” 

L’IMPORTANZA DI SUPERARE GLI STEREOTIPI DI GENERE PER ELIMINARE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE.

IL CONVEGNO INIZIERA’ ALLE ORE 9 E VEDRA’ LA PARTECIPAZIONE DELLA PRESIDENTE DEL CENTRO PER NON SUBIRE VIOLENZA, ELISA PESCIO, E DELL’AVVOCATO MARIA BORRA, MEMBRO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DEL CENTRO.

 

Offerta libera finalizzata alla realizzazione della stanza per l’ascolto protetto delle vittime di violenza presso alcune caserme dell’Arma dei Carabinieri della Provincia di Genova.

Ecco il link della locandina del convegno con il programma completo: Brochure anti violenza

 

 

MARTEDI’ 27 MARZO 2018 PRESSO IL BAR DEI GIARDINI LUZZATI CI SARA’ LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI CATERINA GRISANZIO

“PISTOLE CARICHE. IMMAGINI E STEREOTIPI NELLA PUBBLICITA’ IN UN’OTTICA DI GENERE”.

 

PARTE DEL RICAVATO DEL PREZZO DELL’APERITIVO (€ 10) SARA’ DEVOLUTO AL CENTRO PER ON SUBIRE VIOLENZA.

 

“IO CORRO CONTRO”

è l’evento organizzato dalla S.S. Trionfo Ligure a.s.d. a sostegno del Centro Per Non Subire Violenza Onlus di Genova (da UDI), in occasione del quarantesimo anniversario della apertura della attività sportiva alle donne.

L’evento, patrocinato dal Comune di Genova, dalla Regione Liguria, dal CONI Liguria e dalla FIDAL, si svilupperà in due giornate:

 

  • VENERDI’ 16 MARZO 2018, PRESSO LA SALA CONFERENZE ANCI LIGURIA – PALAZZO DUCALE – DALLE 17.00 ALLE 19.00, CI SARA’ IL CONVEGNO

“DONNE E SPORT: QUALI PREGIUDIZI?”

al quale interverranno il Delegato allo Sport del Comune di Genova, Stefano Anzalone, il Presidente CONI Antonio Micillo, la Vicepresidente FIDAL, Ida Nicolini e la consigliera federale (FIDAL) Sabrina Fraccaroli, la vicepresidente del Centro Per Non Subire Violenza, Gabriella Grasso; Filippo Biolè, responsabile affari legali Assist; Moderatrice Annalisa Cevasco, Presidente S.S. Trionfo Ligure.

 

 

  • DOMENICA 18 MARZO 2018, PRESSO VILLA GENTILE(VIA BRIGATA SALERNO 6 – GENOVA STURLA -) DALLE 9.30 ALLE 12.30 CI SARA’


“LA GARA DI SOLIDARIETA’ CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE”

che prevede: gara competitiva M/F, 10.000 m; gara non competitiva aperta a tutti i ragazzi e alle ragazze della scuola dell’obbligo, 2.000 m; gara non competitiva aperta a tutti, 5.000 m. I fondi raccolti saranno interamente devoluti al Centro Per Non Subire Violenza Onlus da UDI.

VENERDI’ 9 E SABATO 10 MARZO DA LUSH A GENOVA, VIA SAN VINCENZO, CI SARA’ IL 

CHARITY POT PARTY

 

ACQUISTANDO LA CREMA MANI E CORPO POT CHARITY DEVOLVERAI IL RICAVATO DELLE VENDITE AL CENTRO PER NON SUBIRE VIOLENZA ONLUS, IN PARTICOLARE, ALLA CASA RIFUGIO AD INDIRIZZO SEGRETO GESTITA DAL CENTRO.

LE VOLONTARIE DEL CENTRO SARANNO PRESENTI PRESSO IL PUNTO VENDITA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE DOMANDE E FORNIRE INFORMAZIONI SUI SERVIZI OFFERTI DAL CENTRO.

VI ASPETTIAMO!

VIAGGIARE SULLA LINEA DEL CAMBIAMENTO


Dal 21 novembre sulle linee dei bus e della metropolitana i cittadini genovesi potranno riflettere sulla violenza contro le donne attraverso una campagna informativa che il Centro per non subire violenza di Via Cairoli, con il generoso contributo di una agenzia pubblicitaria, ha pensato per ribadire che il percorso di uscita da questo dinamica si può affrontare.
Le donne che si rivolgono al Centro sono donne coraggiose e capaci che, nonostante il trauma subito e l’isolamento che la violenza induce, decidono di non essere più vittime e di occuparsi della propria vita e dei propri figli, trovando in sé stesse forza e determinazione.
Il Centro le accoglie, le accompagna e le appoggia in questo loro percorso di rinnovamento con incontri di sostegno personale, legale, gruppi, teatro sociale, sportello di orientamento al lavoro, le ricovera nelle nostre strutture se necessario, ma appartengono solo a loro la risolutezza e l’energia che mostrano nel cambiare la destinazione del loro viaggio.
Cambiare direzione si può!